La bellezza dell’autunno

Questo periodo è stato per noi lo spunto per diverse attività.

Abbiamo osservato la bellezza dei colori e abbiamo cercato di riprodurli con tecniche diverse.

Con le foglie di castagno secche abbiamo iniziato un percorso di matematica che ci sta portando a scoprire diversi concetti e parole chiave quali SAGOMA, IPOTESI, STIMA e VERIFICA. Abbiamo inoltre scoperto l'utilità di contare a 10 a 10!

Il nostro lavoro è solo all'inizio e ci porterà a altre scoperte…

Matematica e… foglie secche!

 

Dall’inizio della scorsa settimana stiamo lavorando intensamente con la matematica e… con le foglie secche di castagno!

 

Per prima cosa abbiamo individuato tra di noi l’allievo/a più alto/a e quello/a più basso/a.

 

Poi abbiamo compreso che cos’è una sagama; per Gabriele (il più alto della classe) e per Sofia (la più bassa) ne abbiamo disegnata una su della carta da pacchi.

 

A quel punto la maestra ci ha chiesto di ipotizzare quante foglie di castagno occorressero per ricoprirle interamente. Abbiamo così fatto le nostre stime numeriche… 

 

Abbiamo quindi verificato le nostre ipotesi, contando le foglie: abbiamo individuato un punto (foglia) di partenza e abbiamo trovato comodo e utile segnare le foglie ogni 10 contate.

 

Alla fine abbiamo scoperto che per coprire la sagoma di Gabriele sono state necessarie 39 foglie e per quella di Sofia 30.

 

Abbiamo capito subito che 39 e 30 sono delle quantità diverse, quindi non uguali.

 

In ultimo abbiamo compreso che la matematica utilizza dei segni importanti per “dire” queste informazioni.

 

Quanti concetti stiamo imparando: sagoma, stima, segni matematici…

 

E il nostro lavoro è solo all’inizio!

 

Siamo davvero molto motivati e motivate… imparare può essere bellissimo!

 

LA CASA DI GASPARE …PROVIAMO A DISEGNARLA

MAESTRE ANGELA E FIAMMETTA CON I LORO BAMBINI NEL BOSCO FINALMENTE…

PRIMA CASETTA AVVISTATA…

….CURIOSIAMO ALL'INTERNO….

…È DISABITATA….SEMBRA ANCORA IN COSTRUZIONE….

AVVISTATE ALTRE 2 CASETTE…

QUESTA È DELLO GNOMO ROSSANO ….C'È LA LUCE ACCESA…MA LUI NON È IN CASA

QUESTA È DELLO GNOMO GASPARE…ANCHE QUI LUCE ACCESA MA NON È IN CASA..

PERÒ ABBIAMO TROVATO I DISEGNI CHE GLI AVEVAMO FATTO…CHE FELICITÀ LI HA CONSERVATI A CASA SUA 🙂

 

RICARICHIAMOCI FACENDO LO SPUNTINO…

 

E ADESSO UN PÒ DI CREAZIONI CON IL MATERIALE DELLA NATURA…PROPRIO COME HA FATTO GASPARE DAVANTI A CASA SUA

 

DAL BOSCO, ALL’AULA, AL GIARDINO….

QUADRI D'AUTORE

 

 

UN VIAGGIO IN AULA…

AUTUNNO IN GIARDINO:

 

MAESTRA GRAZIELLA E I SUOI BAMBINI NEL BOSCO FINALMENTE…

La nostra felicità siete voi!

Venerdì si è svolta la Notte del Racconto in chiave rivisitata, trasformata per l'occasione in "giornata del racconto"; sono stati coinvolti tutti gli allievi della scuola dell'infanzia e della scuola elementare. 

Un grazie particolare da parte della Biblioteca dei Ragazzi per aver svolto delle attività che hanno portato alla realizzazione di capolavori a tema "che felicità”.

La nostra felicità siete voi tutti, che venite a trovarci con entusiasmo e spensieratezza; e proprio a voi vogliamo dedicare queste righe, sperando di rivedervi presto:

”Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi, alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell’ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore…” Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupery

 

 

Che felicità!

Nel nostro istituto scolastico abbiamo optato per una versione diurna de “La notte del racconto”: importante evento di promozione della lettura ad alta voce, di valorizzazione dei libri validi e di promozione delle storie belle.

 

Il tema di quest’anno, “che felicità”, è calzato a pennello con il periodo storico che stiamo vivendo: tutti, grandi e piccoli, abbiamo un disperato bisogno di felicità, di armonia e di serenità. 

 

I bimbi e le bimbe delle due prime assieme alla classe della maestra Tania hanno potuto ascoltare la lettura dell’albo “Dove comincia la felicità” (di Eva Eland, Nord Sud Edizioni). 

 

Inoltre tutti e tutte sono stati confrontati con un magico ombrello, così come è stato possibile bere la pozione magica… della felicità, ovviamente!

 

Ognuno e ognuna ha potuto poi riflettere sul contenuto del racconto, disegnando pure la propria felicità.

 

È stato un venerdì speciale e… assolutamente felice!

Meraviglioso autunno

Le due prime elementari, dallo scorso settembre, si stanno dedicando allo studio del prato e del bosco. 

 

Ieri pomeriggio sono tornate a osservare il  “loro” prato e il bosco di Cassina d’Agno per osservare tutti i cambiamenti che si potevano notare rispetto all’ultima volta in cui si erano recate in questi luoghi speciali.

 

L’autunno e tutta la sua meraviglia sono arrivati e bambine e bambini ne hanno gioito e approfittato.

 

Imparare nella natura è bellissimo!

 

La strega Rossella

 
La strega Rossella ci ha permesso di riflettere sugli ingredienti dell'accoglienza.

Da lei e dal suo racconto abbiamo imparato molto, così come abbiamo appreso tanto in questi due primi mesi di scuola elementare. 

Ora auguriamo a tutti e a tutte delle riposanti e rigeneranti vacanze autunnali!

Ci rivediamo il 9 novembre ricaricati e pieni d'entusiasmo. 
 

Le due prime di Agno


 

Top